Il problema del firmware che affligge i Seagate Barracuda 7200.11 e i Maxtor DiamonMax 22  è un problema che NON è nella scheda. Il firmware ha un bug che porta a generare un problema fisico nel disco. Basterebbe ciò a far capire che non ha senso scambiare la scheda controller. Infatti chi ha avuto a disposizione due schede IDENTICHE da due dischi REALMENTE IDENTICI , ha potuto verificare che il disco guasto con la scheda “buona” resta guasto (e magari fa pure rumori starni, si legga il resto dell’articolo per capire il perchè): il problema NON è nella scheda.

Se non bastasse quanto spiegato sopra, si incappa verosimilmente nella problematica che di seguito mostriamo.

Vi mostriamo due foto fresche fresche di due dischi Maxtor DiamondMax 22 alias Seagate Barracuda 7200.11

Maxtor DiamondMax 22 schede controller

(cliccare sull’immagine per vederla a grandezza reale)

Maxtor DiamondMax 22 vista lato Superiore

(cliccare sull’immagine per vederla a grandezza reale)

Bene. Come si vede dalla seconda foto, i due dischi sono a tutti gli effetti identici, la garanzia è data da Site Code, P/N e versione firmware.

PRIMO GRAVE PROBLEMA: come si vede dalla prima foto, il microcontroller è diverso. Uno è LSI l’altro è ST Microelectronics. In realtà, la scheda è uguale ma è fabbricata da un altro produttore, si vede dalle serigrafie sul circuito stampato (non si vede dalla foto). Per cui ordinare un disco per fare da donatore si rivela facilmente essere una spesa inutile, meglio comprare un disco nuovo.

SECONDO GRAVE PROBLEMA: sostituire le schede controller, funziona solo coi dischi vecchi e di bassa capacità,  si legga la seguente citazione testuale dal sito di un nostro partner americano. Alla citazione che segue, aggiungiamo che i dischi che abbiamo ricevuto ai quali hanno tentato di scambiare la scheda, si sono danneggiati irrimediabilmente e il ripristino economico del disco seagate o maxtor non è stato piu possibile e si è dovuto procedere ad un recupero dati tradizionale in camera bianca.

One of the most common problems in our hard drives experience is burnt cuircuit board(PCB). Modern drives are very vulnerable to power overheating and power surges. Often bad power supply unit combined with power streak is enough to burn spindle driver chip on the electronics and make data inaccessible. Should this occur the computer would reboot itself or shutdown completely, you would normally notice acrid smell and smoke and the drive will no longer spin up.

If this is the case you can try to swap PCB from another hard drive of the same model but the chances of success, especially on newer hard drives, are close to zero. The problem is that logic board on modern hard drive is adapted to the head disk assembly it was manufactured with. In our lab we use specialized software and hardware to rebuild these adaptive parameters in ROM to make donor PCB fully compatible with damaged drive.

In poche parole, le schede (che sono programmabili e adattabili e non meri circuiti elettronici digitali prodotti in serie) vengono letteralmente calibrate su e per il disco, quello specifico disco su cui vengono montate. Per cui, i parametri che controllano il posizionamento delle testine, non combaciano, anzi, rischiano di “sparare” le testine sbattendole chissà dove.

Sostituire scheda controller disco rotto ecco perchè non si può

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *